Category Archive News

Vendita quadri dipinti a mano

Opere d’arte di Lembo Nicoletta: vendita quadri dipinti a mano

La pittrice Lembo Nicoletta è un artista contemporanea italiana che ama privilegiare le tonalità calde con l’intendo di rappresentare pienamente ciò che sente e coinvolgere completamente l’osservatore. La vendita dei suoi quadri dipinti a mano è promossa dalla Business & comunicazione. Conosciamo meglio le sue opere d’arte.

Leggi la vita e le opere di Lembo Nicoletta

Vendita quadri dipinti a mano: le opere di Lembo Nicoletta

Oggi i dipinti dell’artista Lembo Nicoletta rappresentano paesaggi amorevoli, figure che richiamano una diversa realtà, realizzati con accordi cromatici di impatto notevole e tratti decisi. La vendita dei quadri dipinti a mano, in collaborazione con la Business & Comunicazione, è estesa a tutto il territorio nazionale. I dipinti possono essere acquistati a un prezzo promozionale.

Di seguito le opere in vendita:

Vendita quadri dipinti a mano.
Ballerine 80×100 olio su tela, opera dell’artista Lembo Nicoletta esposta a Montecarlo, in occasione di eventi legati al ballo classico.
Vendita quadri dipinti a mano
Opera pera d’arte, 50 x 70 acrilico su tela, dell’artista Lembo Nicoletta.
Vendita quadri dipinti a mano
Le maschere, 40 x 50, opere dell’artista Lembo Nicoletta, esposte da Dicembre a Gennaio presso l’Hotel Danieli a Venezia
Vendita quadri dipinti a mano
Pagliacci 80×100 acrilico su tela.
Vendita quadri dipinti a mano
L’abbandono, 80 x 100 acrilico su tela, selezionato per la partecipazione a Cortina d’Ampezzo all’evento Mille di Sgarbi
Vendita quadri dipinti a mano
Tratto di costiera Amalfitana di Lembo Nicoletta, esposta nella sede della business &Comunicazione a Napoli.

Prezzo promozionale, trattativa riservata.

Per info sulla vendita dei quadri dipinti a mano da Lembo Nicoletta : email mv70comunicazione@gmail.com Cell.+39 335 6289762 Vincenzo Moscariello.

Leggi la vita e le opere di Lembo Nicoletta

Tags, ,

Progetto promosso dall'associazione Business & Comunicazione che prevede l’esposizione di opere d'arte (dipinti, sculture, fotografie), presso aziende, rivenditori locali, negozi e agenzie di viaggio nel territorio campano

Esposizione opere d’arte nelle aziende e nelle attività commerciali: progetto promosso dalla Business & Comunicazione

Progetto promosso dall’associazione Business & Comunicazione che prevede l’esposizione di opere d’arte (dipinti, sculture, fotografie), presso aziende, rivenditori locali, negozi e agenzie di viaggio nel territorio campano, in una combinazione esclusiva tra arte e attività commerciali.

Esposizioni opere d’arte presso aziende e attività commerciali

Progetto promosso dall'associazione Business & Comunicazione che prevede l’esposizione di opere d'arte (dipinti, sculture, fotografie), presso aziende, rivenditori locali, negozi e agenzie di viaggio nel territorio campano

Il progetto ideato e promosso dalla Business & Comunicazione permette agli artisti (in particolare emergenti) di esporre i propri dipinti e le opere d’arte nelle aziende e nelle attività commerciali al fine di promuovere l’arte stessa e favorire l’incontro tra artisti e pubblico, nonché la diffusione dell’arte. I clienti abituali ed occasionali dei locali e delle attività commerciali che aderiranno al progetto potranno cosi ammirare le opere d’arte esposte. Le attività, le aziende e le agenzie di viaggio saranno impreziositi dalle opere d’arte (dipinti, sculture, fotografie) che saranno cosi mostrate a un pubblico più ampio favorendo la conoscenza e la diffusione dell’arte e degli artisti su tutto il territorio napoletano e dintorni.

Esposizione opere d’arte: promuovere il Made in Italy

La Business & Comunicazione consente l’esposizione di opere d’arte presso aziende, agenzie di viaggio e negozi in modo da consentire la promozione dell’arte Made in Italy sul territorio campano e permettere la conoscenza degli artisti emergenti e non del panorama italiano dell’arte contemporanea. Un diffusione dell’arte innovativa ed esclusiva che permette ai veri intenditori e agli appassionati di arte di scoprire nuove opere e artisti e di conoscere nuove forme d’arte e di espressione anche in luoghi e contesti diversi.

Vuoi avere la possibilità di esporre le tue opere d’arte presso aziende e attività commerciali? Contattaci!

Tags,

Artisti emergenti arte contemporanea

Artisti emergenti dell’arte contemporanea italiana: Claudia Gallo

Claudia Gallo, nel panorama italiano, è una degli artisti di talento emergenti dell’arte contemporanea. Dal grande spirito di iniziativa, creatività e proattività, la pittrice mostra una sensibilità, in particolare verso i diversamente abili, e ha una spiccata capacità di comunicazione umana e con gli animali. Conosciamo meglio questa artista campana dalle grandi doti professionali ed empatiche.

Artista contemporanea Claudia Gallo: istruzione e formazione

Tra gli artisti emergenti dell’arte contemporanea italiana, Claudia Gallo è una delle pittrici dotata di grande motivazione, flessibilità e di senso di responsabilità. Nel 2008 ottiene la Certificazione Linguistica Trinity Grade 4 (Trinity College London). Successivamente consegue il Brevetto Tecnico di Assistente di Equitazione Integrata, EQUITABILE, Cernusco sul Naviglio (MI), nell’estate del 2011 e il Brevetto OTEB (Operatore Tecnico Equestre di Base) FISE, Napoli (NA) nel 2014.

Nell’anno 2015 consegue il Diploma di Maturità conseguito presso il Liceo delle Scienze Umane T. Confalonieri di Campagna (SA), e inoltre, nello stesso anno, conquista il Brevetto Tecnico di Operatore di 1° Livello di Equitazione Integrata, EQUITABILE, Cernusco sul Naviglio (MI).

Claudia Gallo è un artista contemporanea dall’eccellente capacità di comunicazione e organizzazione. Possiede un’ ottima attitudine a lavorare in gruppi multiculturali con abilità di leadership e mostra una buona capacità di instaurare rapporti di fiducia con gli altri.

Artisti emergenti arte contemporanea

Accanto alla passione per la pittura, l’artista mostra grandi qualità di empatia e sensibilità, soprattutto per i diversamente abili e nella comunicazione con gli animali. Fonda nel 2015 l’associazione Asd “La Fattoria della Pace” attraverso la quale svolge il lavoro di equitazione integrata: crea realtà inclusive ed educative per i diversamente abili oltre che insegnare equitazione di base anche ai normodotati. Spinta da una grande motivazione, Claudia svolge il suo lavoro con entusiasmo e la sua frase ricorrente racchiude la sua grande empatia: “siamo tutti un po’ speciali”.

Artisti emergenti dell’arte contemporanea italiana: l’opera di Claudia Gallo

L’opera di Claudia Gallo dal titolo ST(R)ATI DI UNA DONNA si compone di 3 tele dipinte con colori acrilici che la annovera tra gli artisti emergenti dallo stile unico e originale dell’arte contemporanea italiana con colori acrilici, ciascuna di 60 cm x 90 cm.

Ogni tela, di 60 cm x 90 cm, rappresenta un viaggio introspettivo attraverso il quale la pittrice scopre quali colori e forme possono meglio descrivere i suoi pensieri. Attraverso i dipinti svela cosa ama delle Donne e del loro universo “feroce e fragile”: “il loro essere “madri di figli, di idee, di sogni, di angoli di cielo nuovi, ritagliati con le stesse lame che hanno scalfito il cuore.

L’intera opera, che raffigura tre stati d’animo diversi corrispondenti a tre stati differenti che prendono il nome dalla materia, viene descritta con le stesse parole dell’artista.

Artisti emergenti arte contemporanea

“La prima tela rappresenta lo STATO LIQUIDO. Lei è la mia donna fatta di pioggia e lacrime. Il suo dolore è liquido e si è scavato dei solchi nel viso. L’inquietudine grigia e fredda di ferro sta scendendo i gradini della sua anima. Lei mi guarda e prova a proteggere l’infelicità viola e muta sotto uno strato increspato di rabbia. Tanto è lontana dagli altri quanto vicina a se stessa, presente alla tormenta che la scuote dentro e grida. Ma la mia donna blu ha il buio alle spalle e ora si è tinta gli occhi di cielo;

La seconda tela rappresenta lo STATO SOLIDO. Lei è la donna quercia di nessuno. Mi guarda e chiede di attendere ad un passo da lei, un passo ancora e precipiterei nella voragine del suo cuore. È immobile eppure in continuo mutamento. Gli occhi sospesi nel vuoto, e i capelli come radici aggrappati all’adesso. Mi guarda dietro al vetro sporco del suo disordine. Se fai silenzio senti il boato ruggire da dentro (come il respiro dell’oceano se poggi l’orecchio ad una cavità). Lei è la donna pietra di qualcuno. In gola le esplode la ribellione e rossa le risale le tempie, le dice di fuggire per incontrare ciò che potrebbe essere. È bloccata tra il farsi nuovamente acqua e l’accettare il rischio di rinascere vapore leggero, inafferrabile;

La terza tela rappresenta lo STATO AERIFORME. Lei è la mia donna piccola e leggera, bagnata di coriandoli di sole e intrecciata di fili verdi di speranza. È la donna bambina di se stessa che si è presa gioco delle ombre e ora danza nella musica di colori nuovi. Mi ha presa per mano e mi ha portata sotto la superficie della sua gioia dorata e fuggente. E lì sotto inciampando in quel caos stupefacente ho capito: il viola e l’azzurro della sua fragilità si sono impastati non con un’allegria vuota ma con l’arancione dell’Amore per la vita, e la vita stessa rossa e frenetica le risuona come un tamburo in gola ed esplode e pervade un’altra anima ribelle che respirandola se ne innamora”.

Tags, ,

Investire in arte e collezionismo

Investire in arte e collezionismo: differenze e su quali artisti puntare

Arte e business sono due parole che sembrano non avere molto in comune. Eppure, oggi investire in arte e collezionismo è un trend in crescita sia da parte di fondazioni, come quelle bancarie, in quanto proprietarie di grandi collezioni d’arte, sia imprese e brand del settore.

Investire in arte conviene

Perché si comprano opere d’arte?

Investire in opere d’arte e collezionismo è davvero molto redditizio. I rendimenti dell’arte contemporanea possono raggiungere addirittura il 50%. Facendo una stima più realistica i rendimenti medi annui possono aggirarsi tra il 14% ed il 17%.

Investire in arte e collezionismo

In ogni caso, è consigliato fare sempre molta attenzione per evitare di fare investimenti sbagliati acquistando opere d’arte che dopo un po’ di tempo perdono di valore. Fondamentale conoscere bene il mondo dell’arte e del collezionismo che hanno regole ben precise ed evitare di confondere questo settore con il mercato finanziario.

Altri fattori principali che porta all’acquisto di opere d’arte da parte dei collezionisti, e non solo, sono di tipo emotivo e sociale. La maggioranza dei collezionisti accumula valore in beni in quanto sono legati ad essi a livello emotivo, hanno per loro un significato importante e strettamente personale. ma allo stesso tempo intende aumentare, proteggere e gestire il proprio patrimonio artistico. Inoltre, passione, moda del momento, prestigio sono tutti motivi che spingono a investire in arte.

Investire in opere d’arte e collezionismo: quali differenze

E’ bene fare una breve ma necessaria precisazione: investire in opere d’arte è diverso dal collezionismo propriamente detto. Acquistando un’opera d’arte, infatti, non indica che faranno seguito altri acquisti al fine di creare una collezione che segue con una logica tutta sua. Dunque comprare un’opera d’arte è un’azione che può essere eseguita da chiunque. Collezionare opere d’arte, invece, è l’obbiettivo di persone competenti del settore oltre che appassionate. I collezionisti sanno riconoscere il vero valore, economico e culturale delle opere che decidono di acquistare, comprendendo quale guadano possono ricavare nel futuro dalle stesse.

Investire in arte e collezionismo: su quali artisti puntare?

È chiaro che la cifra da investire dipende dai risparmi di ciascuno: con un capitale di 10, 50, o anche 200 mila euro è possibile investire su pittori classici di fama mondiale. Non dimentichiamo, però, che esistono molti artisti contemporanei validi di talento, italiani e stranieri, le cui opere hanno un costo inferiore anche di poche centinaia di euro.

Oggi una tela può avere un costo di 5.000 o 10.000 euro, ma tra qualche tempo potrebbe valerne 20 mila. Ciò accade se scova l’artista giusto. Questo tipo di guadagno è possibile solo con l’arte, nessun altro genere di investimento può avere una così alta remunerazione.

Tags, ,

Mercatini di Natale Napoli

Mercatini di Natale a Napoli: fiere ed eventi natalizi

A dicembre i mercatini di Natale popolano le strade e le piazze delle città e dei piccoli centri di tutta Italia. Napoli, città dai mille volti, in occasione del Natale, illumina le sue vie e tutti i suoi quartieri si vestono a “festa”. Il centro storico si anima: da San Gregorio Armeno, la famosa tradizionale via dei presepi, che richiama, oltre ai napoletani, turisti da tutto il mondo, alle bancarelle e i negozi di arte presepiale napoletana, in ogni angolo di respira l’atmosfera gioiosa e allegra del Natale. Questa festa diventa un’occasione perfetta per scoprire la tradizione napoletana e i suoi mercatini di Natale.

I mercatini di Natale 2019 a Napoli

Mercatini di Natale Napoli

La Fiera di Natale a San Gregorio Armeno a Napoli

Riapre la tradizionale Fiera di Natale di Napoli a via San Gregorio Armeno e nelle strade adiacenti, giunta alla 148esima edizione. Nel cuore antico della città partenopea ci immergiamo nell’atmosfera natalizia con i suoi presepi, le sue bancarelle e negozi tipici in cui è possibile trovare ogni genere di oggetti natalizi artigianali, addobbi fatti a mano e vivere appieno la tradizione napoletana.

Il clima natalizio nel centro storico di Napoli è particolarmente acceso con i principali mercatini di natale, aperti tutto l’anno, e la gente arriva da tutto il mondo per celebrare il rito della passeggiata a San Gregorio Armeno e ammirare i suoi famosi presepi. 

I due presepi più belli di Napoli

Rimanendo in tema di presepi, A Napoli due in particolare sono definiti come i più belli tra i presepi a Napoli: presepe Cuciniello nel Museo di San Martino che gareggia nel primato con il Presepe del Banco di Napoli, conosciuto come “il presepe del Re” conservato a palazzo Realea Napoli.

Mostra di Arte Presepiale a Napoli: San Severo al Pendino via Duomo

A San Severo al Pendino, nel complesso museale, in via Duomo a Napoli si potrà assistere alla meravigliosa mostra di arte presepiale organizzata dall’Associazione Italiana Amici del Presepio. La mostra sarà aperta fino al 10 gennaio 2020. 

Mostra Internazionale del Presepe: via dei Tribunali a Napoli

Fino al 14 gennaio 2020 nella Chiesa di Sant’Angelo a Segno, in via dei Tribunali 45, fino al 14 gennaio 2020, nel centro storico di Napoli, si potrà visitare la Mostra Internazionale del Presepe.: 21 pezzi unici provenienti da preziose collezioni private come quella di Peppe Barra. 

Mercatini di Natale a Napoli: Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa

Negli ampi spazi del sito museale si potranno ammirare le tipiche casette di legno, illuminate a festa e ricolme di addobbi e decorazioni fatte a mano per abbellire la propria casa e l’albero di Natale. Inoltre è possibile trovare idee regalo originali, artigianato artistico e assaggiare i prodotti tipici offerti da oltre 60 artigianati. Un occasione da non perdere per vivere la magia del Natale in un luogo unico e incantevole. per impreziosire l’albero di Natale ed abbellire la casa, idee regalo creative, artigianato artistico di qualità e prodotti tipici, proposti da oltre 60 artigiani.

Un occasione imperdibile per vivere la magia del natale, tra cultura e tradizione, in un luogo unico e incantevole.

Per maggiori informazioni leggi l’articolo dedicato: “Mercatini di Natale Napoli”: magia, divertimento e tanti ospiti a Pietrarsa”.

Tags,

Lembo Nicoletta: Pittrice italiana contemporanea

Lembo Nicoletta: pittrice italiana contemporanea

La pittrice contemporanea italiana Lembo Nicoletta nasce a Castagneto Carducci (Livorno), figlia di un Maresciallo della Guardia di Finanza. Il lavoro del padre la porta a vivere in varie parti d’Italia. La Toscana è la regione in cui rimase più a lungo, dove la madre lavorava sulle sculture in marmo. Nicoletta ammirava il lavoro della madre e le sue sculture tanto da coinvolgerla emotivamente e materialmente: inizia da piccola a disegnare, colorare. Ma la pittura è ciò che l’appassiona in modo particolare. L’amore per l’arte cresce insieme a lei tanto da farle nascere il desiderio di imitare un giorno i grandi pittori.

Lembo Nicoletta: pittrice italiana contemporanea
Titolo: j’ador Tecnica mista: olio e acrilico su tela Misure: 80×100 Anno: 2018

Formazione e opere dell’artista pittrice contemporanea Lembo Nicoletta

L’artista pittrice contemporanea Nicoletta Lembo ha conseguito il diploma di maturità tecnica e svolto parte degli studi a Napoli. Dopo essersi trasferta in Puglia per un lungo periodo inizia gli studi presso l’accademia delle belle arti di Lecce. L’ artista ha cosi modo di conoscere e approfondire le varie tecniche pittoriche e lo studio degli artisti delle epoche precedenti . Si laurea con il massimo dei voti presentando la tesi sul Boccione, al quale si ispira e influenza le prime opere. Con il tempo la pittrice contemporanea subisce un evoluzione artistica: i lavori variano fino a giungere allo stile di colore tipici dei Macchiaioli. Le opere, in questa fase, sono il frutto di un contrasto di macchie di colore e di chiaroscuro, il risultato di una tecnica che elimina linee e punti geometrici. Infatti per questa corrente le linee e i punti non esistono nella realtà, ma sono macchie di colore sovrapposte.

Dopo essersi trasferita nella provincia di Salerno, paese dei nonni paterni, e dopo un lungo percorso sullo studio delle luci e dei colori l’architettura, l’artista ha una propria dimensione artistica: figure e paesaggi astratti che lasciano intravedere con facilità le forme. Dunque, le sue opere dapprima rappresentazione in astratto di ampia immaginazione, si configurano successivamente come una facile e dolce interpretazione della realtà. La sua arte inconfondibile è espressa da pennellata fluida e scorrevole, con incroci di colori caldi che spesso predominano creando sfaccettature e giochi sulla tela che donano dinamicità, mentre i tocchi di luce completano il lavoro dando certezza di un opera terminata.

Lembo Nicoletta: pittrice italiana contemporanea
Titolo: Paolina Tecnica: mista olio e acrilico su tela dimensione 80×100 Anno: 2017

Nel corso della sua carriera ha organizzato e partecipato ad eventi importanti che le hanno permesso di incontrare e di confrontarsi con altri artisti. Le sue opere richiamano i ricordi d’infanzia, l’amore per le sculture che rispecchiano il lavoro della madre. Elemento spesso presente nella sua espressione artistica sono le grandi distese di alberi di castagne tipiche del luogo della nascita della pittrice. Da ciò si deduce come l’artista vive intensamente tutto ciò che la emoziona e che fa parte della sua vita, per poi farle prendere forma nelle proprie opere attraverso zone buie e squarci di luce. L’arte di Nicoletta lembo, dunque, prende spunto dalla propria esistenza, nasce dal suo mondo interiore che esprime con pennellate veloci, forti e incisive.

Oggi i suoi dipinti accompagnano l’occhio con paesaggi amorevoli: accordi cromatici di grande impatto e tratti decisi che donano un tocco realistico. Dalle sue opera si nota che ama privilegiare le tonalità calde con l’intendo di realizzare una perfezione assoluta non solo tesa ad esprimere appieno ciò che sente, ma anche coinvolgere completamente l’osservatore in modo tale da trasportarlo nella sua dimensione, staccandoci cosi dalla realtà in cui si trova.

Tags, ,

B&C: partecipazione a fiere e mercati gastronomiche

Business & Comunicazione: partecipazione a fiere e mercati gastronomici

La partecipazione a fiere e mercati del settore gastronomico rappresenta un’ottima vetrina per le eccellenze Made in Italy. La Fiera è ancora tra gli strumenti più efficaci per allargare i propri orizzonti e incrementare il business. Non solo per coinvolgere in maniera spontanea il pubblico e avere contatti interpersonali, ma è anche occasione per informarsi sulle ultime tendenze e novità, sulle attrezzature migliori e migliorare la comunicazione b2b e b2c.

Come partecipare alle fiere alimentari?

La Business & Comunicazione promuove la partecipazione a fiere e mercati e a ogni altro evento del settore gastronomico promosse da MISE e MAECI e organizzate da ICE al fine di accrescere il tuo business a livello nazionale e internazionale.

B&C: partecipazione a fiere e mercati gastronomiche

Per garantire tale partecipazione a fiere ed eventi di ogni genere, nazionali e internazionali, la Simet (società partecipata al 100% da Cassa, depositi e prestiti) predispone un finanziamento adatto a realizzare lo scopo.

Inoltre, il finanziamento potrà essere esteso anche per l’acquisto di attrezzature professionali per sviluppo e incremento della produzione nel settore alimentare.

Partecipazione a fiere e mercati e attrezzature da lavoro: caratteristiche del finanziamento

Al fine di promuovere la partecipazione a fiere e mercati italiani ed estere, nonchè ad ogni altro genere di evento, le PMI, (forma singola o abbreviata) possono usufruire del finanziamento proposto dalla Simet.

Le caratteristiche del finanziamento sono:

Importo massimo finanziabile: 100.000,00 £

Durata: 4 anni di cui 12 mesi di preammortamento.

Il finanziamento può ricoprire fino al 100 % delle spese preventivate.

La business & Comunicazione srls è lieta di fornire ulteriori approfondimenti.

Contattaci e richiedi un preventivo!

Business & comunicazione – Vincenzo Moscariello cell. 33562289762

Tags, ,

Evento come come unico strumento di marketing per una comunicazione efficace e per la costruzione di relazioni interpersonali

L’evento come strumento di marketing per un business di successo

Oggi, in un mondo connesso da reti tematiche sempre più estese, le relazioni tendono ad essere sempre più “virtuali” tralasciando e a volte sostituendo la vera comunicazione interpersonale. Cambia il modo di interagire, la maniera in cui le persone entrano in contatto tra di loro, ma anche le modalità con cui si cercano beni e servizi. In questo nuovo scenario di reti digitali e nuovi media, le aziende e i liberi professionisti riscoprono l’evento come potente strumento di marketing per fa crescere il proprio business e instaurare un dialogo diretto con i proprio pubblico di riferimento che sembrava essere perduto.

L’evento, come strumento di marketing, mira a costruire relazioni personali

La maggioranza dei dirigenti aziendali investono in eventi dal vivo per la creazione di un rapporto “reale” con clienti e partner commerciali. e al fine di migliorare la brand awareness. L’organizzazione di eventi, inoltre, permette di acquisire nuovi clienti e migliorare il rapporto con quelli già esistenti, magari informandoli sulle innovazioni aziendali.

Evento come strumento di marketing

Dal lancio di un prodotto alle conferenze stampa, si creano eventi promozionali per comunicare e raggiungere il proprio pubblico di riferimento instaurando un dialogo diretto. Si costruiscono cosi relazioni personali proficue tra diverse aziende e professionisti e tra venditore e consumatore. Una relazione che alimenta il business e offre nuove opportunità per la crescita della propria impresa. Non solo, l’evento migliora anche la comunicazione interna aziendale essendo un ottimo strumento di motivazione delle risorte umane presenti.

Evento come come unico strumento di marketing per una comunicazione efficace?

In un panorama di business nazionale e globale in cui la pubblicità tradizionale e l’avvento del digitale, con l’affermazione dei social media, sono considerati strumenti fondamentali, il 31% delle aziende considera l’evento come strumento efficace di marketing e un canale indispensabile per una buona comunicazione b2b e b2c.

Vuoi organizzare eventi di successo per il tuo business? Contattaci e richiedi un preventivo!

Tags,